Cosè la meningite da criptococco e chi sono le categorie a rischio

Cosè la meningite da criptococco e chi sono le categorie a rischio

Introduzione

Il criptococco è un fungo comune che si trova spesso nel terreno e negli escrementi di uccelli. La meningite criptococcica è una grave infezione del rivestimento del cervello e del midollo spinale causata da questo fungo. Due tipi di funghi Cryptococcus causano meningite criptococcica. Il fungo C. neoformans causa la maggior parte dei casi di meningite criptococcica. Questa specie si trova comunemente nel suolo e si diffonde tramite escrementi di uccelli. Il secondo fungo che causa la meningite da criptococco è C. gatti. Questa varietà non si trova nel terreno ma è associata a diversi alberi, tra cui eucalipto. Non molti casi di meningite criptococcica sono causati da C. gatti come da C. neoformans. Tuttavia, C. gatti ha maggiori probabilità di causare meningite da criptococco in soggetti sani. È raro che una persona sana sviluppi meningite da criptococco. La maggior parte delle persone che sviluppano la meningite da criptococco hanno un sistema immunitario indebolito causato da una malattia sottostante, per esempio da cirrosi di HIV o fegato.

Fattori di rischio
La meningite da criptococco è una malattia relativamente rara e la maggior parte delle persone sane non è a rischio di sviluppare la meningite criptococcica. È più comune nelle persone che hanno un sistema immunitario indebolito. Le persone più a rischio per lo sviluppo di meningite criptococcica avranno spesso una delle seguenti condizioni di base:
• HIV
• AIDS
• diabete
• leucemia
• cirrosi epatica
• organi trapiantati
La meningite da criptococco è più probabile che si verifichi in persone con un basso numero di linfociti CD4. Le cellule CD4, conosciute anche come cellule T, sono un tipo di globuli bianchi e vitali per il sistema immunitario. Le persone con HIV e AIDS hanno spesso una bassa conta di CD4, quindi sono molto più propense di altre a sviluppare la meningite criptococcica. La meningite fungina non si diffonde da persona a persona, ma si acquisisce la meningite criptococcica quando inala particelle del suolo contaminate da escrementi di uccelli.

Sintomi
Potrebbe essere difficile per qualcuno dire se hanno sintomi di meningite criptococcica. Molti dei sintomi possono essere simili agli effetti collaterali di un farmaco che possono assumere per trattare una condizione di base. Se non trattata, la meningite da criptococco può portare a sintomi più gravi, tra cui perdita dell’udito, liquido sul cervello e coma. I sintomi della meningite criptococcica spesso si sviluppano gradualmente, entro pochi giorni o settimane dall’esposizione al fungo. Una persona con meningite criptococcica può sviluppare i seguenti sintomi: febbre, affaticamento, mal di testa, torcicollo e sensibilità alla luce. Con l’aggravamento della malattia, il soggetto svilupperà nausea e vomito, cambiamenti di personalità, confusione, visione offuscata e persino allucinazioni.
Un medico diagnosticherà la meningite da criptococco valutando i sintomi e l’anamnesi di qualcuno. Se un medico sospetta che una persona abbia la meningite da criptococco, ordinerà un prelievo spinale per confermare la diagnosi. Durante un prelievo spinale, un medico inserirà un ago nella colonna vertebrale della persona, appena sopra i loro fianchi, per estrarre il liquido spinale. Il fluido verrà esaminato alla ricerca di segni di infezione e per vedere se il criptococco è la causa dell’infezione. Analisi al sangue di complemento possono rafforzare la diagnosi corretta.

Trattamento farmacologico
Essendo una micosi, per curare la meningite da criptococco si usano farmaci antimicotici. I comuni farmaci antifungini usati per il trattamento includono:
• amfotericina B
• fluconazolo
• itraconazolo
• flucitosina

I medici usano spesso una combinazione di amfotericina B e fluconazolo. Questi farmaci possono essere somministrati per via endovenosa, di solito per un lungo periodo (>15 giorni). Una persona sarà attentamente monitorata durante il trattamento, poiché entrambi questi farmaci possono avere gravi effetti collaterali, tra cui danni ai reni. Una volta che il liquido spinale di una persona non mostra segni di meningite da criptococco, i medici tendono ad aggiustare la terapia e smettere di usare l’amfotericina B per ridurre il rischio di problemi ai reni. In alcune persone con meningite criptococcica, un medico può anche raccomandare di drenare parte del liquido spinale. Questo riduce la pressione sul cervello.

Complicanze
È possibile per una persona avere complicazioni da meningite criptococcica, così come dal trattamento che ricevono. Complicazioni da meningite criptococcica possono includere: perdita dell’udito, convulsioni e danni neuronali (cerebrali). Inoltre, le complicanze derivanti dal trattamento con amfotericina B possono includere: dolore ai muscoli, alle articolazioni e danni ai reni. La maggior parte delle persone che sviluppano la meningite criptococcica ha una condizione di base che indebolisce il loro sistema immunitario, più spesso l’HIV o l’AIDS. Le infezioni da meningite criptococcica tendono a ripresentarsi dopo il trattamento (ricorrenza). Per questo motivo, molte persone che hanno avuto la malattia prenderanno farmaci antifungini per prevenire una ricaduta.

  • a cura del Dr. Gianfrancesco Cormaci, Medico specialista in Biochimica Clinica.

Recensioni dedicate

Oladele RO et al. J Fungi (Basel). 2017 Dec 2;3(4).

Drummond RA. J Fungi (Basel). 2017 Dec 25;4(1).

Yang CL et al. Exp Ther Med. 2017;14(6):5243-5250.

Smith N et al. J Community Hosp Intern Med Perspect. 2017; 7(4):214-217.

McCarthy MW, Walsh TJ. Expert Rev Mol Diagn. 2017;17(2):129-139.

Tenforde MW et al. PLoS Pathog. 2017 Mar 23;13(3):e1006207.

Informazioni su Dott. Gianfrancesco Cormaci 1111 Articoli
- Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1998 (MD Degree in 1998) - Specialista in Biochimica Clinica nel 2002 (Clinical Biochemistry specialty in 2002) - Dottorato in Neurobiologia nel 2006 (Neurobiology PhD in 2006) - Ha soggiornato negli Stati Uniti, Baltimora (MD) come ricercatore alle dipendenze del National Institute on Drug Abuse (NIDA/NIH) e poi alla Johns Hopkins University, dal 2004 al 2008. - Dal 2009 si occupa di Medicina personalizzata. - Detentore di un brevetto sulla preparazione di prodotti gluten-free a partire da regolare farina di frumento immunologicamente neutralizzata (owner of a patent concerning the production of bakery gluten-free products, starting from regular wheat flour). - Autore di un libro riguardante la salute e l'alimentazione, con approfondimenti su come questa condizioni tutti i sistemi corporei. - Autore di articoli su informazione medica, salute e benessere sui siti web salutesicilia.com e medicomunicare.it