Nuovo gene per la SLA: studio internazionale vede partecipe anche l’Italia

Un grande studio congiunto a livelIo internazionale ha trovato una nuova associazione genetica con la SLA. Gli sforzi provengono dai seguenti gruppi di ricerca: ITALSGEN Consortium, Genomic Translation for ALS Care (GTAC) Consortium, ALS Sequencing Consortium, NYGC ALS Consortium, Answer ALS Foundation, Clinical Research in ALS and Related Disorders for Therapeutic Development (CReATe) Consortium, French ALS Consortium e Project MinE ALS Sequencing Consortium. Per identificare nuovi geni associati alla SLA, i ricercatori hanno intrapreso due linee di indagine. Per prima, hanno condotto uno studio di associazione genome-wide (GWAS) confrontando 20.806 casi di ALS e 59.804 controlli. Indipendentemente, hanno eseguito l’analisi di una rara variante della malattia, confrontando 1138 casi di SLA familiare e 19.494 controlli.

Attraverso entrambi gli approcci, i gruppi hanno identificato il membro 5A della famiglia Kinesine (KIF5A) come un nuovo gene associato alla SLA. È interessante notare che le mutazioni predominanti nel dominio N-terminale di KIF5A sono causali per due malattie neurodegenerative: paraplegia spastica ereditaria (SPG10) e Charcot-Marie-Tooth di tipo 2 (CMT2). Al contrario, le mutazioni associate alla SLA sono localizzate principalmente nella regione coda della proteina. I pazienti che ospitavano mutazioni con perdita di funzione della proteina KIF5A hanno mostrato una sopravvivenza prolungata rispetto ai tipici casi di SLA. Presi insieme, questi risultati ampliano lo spettro del fenotipo risultante dalle mutazioni in KIF5A, rafforzando il ruolo dei difetti dello scheletro cellulare nella patogenesi della SLA.

I risultati sono pubblicati sulla prestigiosa rivista internazionale Neuron.

  • a cura del Dr. Gianfrancesco Cormaci, PhD, specialista in Biochimica Clinica.

Nicolas F et al. Neuron. 2018 Mar 21; 97(6):1268-1283.

Informazioni su Dott. Gianfrancesco Cormaci 2479 Articoli
- Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1998 (MD Degree in 1998) - Specialista in Biochimica Clinica nel 2002 (Clinical Biochemistry specialty in 2002) - Dottorato in Neurobiologia nel 2006 (Neurobiology PhD in 2006) - Ha soggiornato negli Stati Uniti, Baltimora (MD) come ricercatore alle dipendenze del National Institute on Drug Abuse (NIDA/NIH) e poi alla Johns Hopkins University, dal 2004 al 2008. - Dal 2009 si occupa di Medicina personalizzata. - Detentore di un brevetto sulla preparazione di prodotti gluten-free a partire da regolare farina di frumento immunologicamente neutralizzata (owner of a patent concerning the production of bakery gluten-free products, starting from regular wheat flour). - Responsabile del reparto Ricerca e Sviluppo per la società CoFood s.r.l. (leader of the R&D for the partnership CoFood s.r.l.) - Autore di un libro riguardante la salute e l'alimentazione, con approfondimenti su come questa condizioni tutti i sistemi corporei. - Autore di articoli su informazione medica, salute e benessere sui siti web salutesicilia.com e medicomunicare.it