Malattia di Huntington: a sorpresa condivide percorsi con l’artrite reumatoide

Malattia di Huntington: a sorpresa condivide percorsi con l'artrite reumatoide

L’artrite reumatoide (AR) è una malattia infiammatoria cronica che causa dolore e gonfiore alle articolazioni. Come una malattia autoimmune, può interessare anche altri organi, inclusi cuore e vasi sanguigni. Il trattamento della malattia è migliorato negli ultimi 20 anni, ma il 10-20% dei pazienti non risponde a nessun farmaco. Utilizzando nuovi strumenti analitici, i ricercatori della University of California di San Diego School of Medicine e dell’Icahn Mount Sinai School of Medicine, hanno decodificato il paesaggio epigenetico per l’artrite reumatoide. Nel rivelare l’epigenoma della AR – le proteine ​​e le molecole che modificano il DNA e condizionano i geni – gli scienziati hanno fatto una scoperta sorprendente: una sovrapposizione tra le cause dell’AR e della malattia di Huntington (HD), una malattia genetica cerebrale fatale e incurabile. Il team di ricerca, guidato dall’utore senior Gary S. Firestein, MD, decano e vice-cancelliere della Medicina Traslazionale presso l’Università di San Diego, ha detto che l’inattesa connessione tra AR e la malattia di Huntington apre la possibilità di nuovi bersagli terapeutici e farmaci per entrambe le condizioni.

Il team non si aspettava di trovare una sovrapposizione tra l’artrite reumatoide e la malattia di Huntington, ma scoprire l’inaspettato è stata la ragione per cui hanno sviluppato questa tecnologia. Ora che hanno scoperto questa connessione, potrebbe aprire una porta per le opzioni di trattamento per le persone che vivono con entrambe le malattie. Confrontare diversi tipi di dati epigenomici è difficile perché implica una varietà di sottoinsiemi di dati diversi che normalmente non possono essere analizzati insieme, compresi vari metodi in cui il DNA viene modificato. L’approccio investigativo utilizzato dal gruppo di ricerca riguardava lo sviluppo di un nuovo algoritmo, o un insieme di regole computazionali, chiamato EpiSig, che integrava e riduceva il numero di combinazioni epigenetiche nei geni dei pazienti con AR. Firestein e la squadra hanno studiato l’epigenoma nelle cellule dalle articolazioni dei pazienti con RA. I pazienti con osteoartrite, servito come gruppo di controllo. Entrambi i set di dati sono stati analizzati attraverso un processo espansivo che esamina le modificazioni della cromatina, del DNA e delle sue proteine (istoni).

I risultati hanno prodotto 12 terabyte di dati che sono stati poi analizzati utilizzando EpiSig. Il team potrebbe quindi identificare nuove vie di segnalazione cellulare. Uno di questi coinvolge una proteina che interagisce con l’huntingtina (il gene mutato HD) chiamata HIP-1, che si esprime anche nel tessuto cartilagineo. L’epigenetica, o “al di sopra del genoma”, è lo studio di processi che alterano la struttura del gene senza modificare la sequenza del DNA stesso. Queste modifiche al DNA sono essenziali per la crescita e lo sviluppo umano e cambiano durante la vita delle persone. I cambiamenti epigenetici sono influenzati da una varietà di fattori ambientali, tra cui stress, attività e scelte di vita. “Rivelando l’epigenetica completa dietro l’artrite reumatoide, ora abbiamo una migliore comprensione di questa malattia. Questa metodologia può essere utilizzata anche per trovare connessioni tra altre malattie, non solo l’artrite reumatoide. Tutti i geni coinvolti sono scoperti, adesso possiamo potenzialmente identificare un nuovo trattamento, opzioni e persino rivalutare i farmaci esistenti”, ha aggiunto Firestein.

I risultati dello studio sono pubblicati sulla rivista Nature Communications.

  • a cura del Dr. Gianfrancesco Cormaci, PD, specialista in Biochimica Clinica.

Pubblicazioni scientifiche

Ai R et al., Firestein GS. Nat Commun. 2018; 9(1):1921.

Neumann E, Schwarz MC et al. Ann Rheum Dis. 2018 Jul 6.

Tian R et al. Biomed Pharmacother. 2018; 106:149-155.

Gang X, Xu et al. JianClin Exp Immunol. 2018 Jun 19.

Romo L et al. J Huntingtons Disease 2018; 7(2):101-108.

Informazioni su Dott. Gianfrancesco Cormaci 1069 Articoli
- Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1998 (MD Degree in 1998) - Specialista in Biochimica Clinica nel 2002 (Clinical Biochemistry specialty in 2002) - Dottorato in Neurobiologia nel 2006 (Neurobiology PhD in 2006) - Ha soggiornato negli Stati Uniti, Baltimora (MD) come ricercatore alle dipendenze del National Institute on Drug Abuse (NIDA/NIH) e poi alla Johns Hopkins University, dal 2004 al 2008. - Dal 2009 si occupa di Medicina personalizzata. - Detentore di un brevetto sulla preparazione di prodotti gluten-free a partire da regolare farina di frumento immunologicamente neutralizzata (owner of a patent concerning the production of bakery gluten-free products, starting from regular wheat flour). - Autore di un libro riguardante la salute e l'alimentazione, con approfondimenti su come questa condizioni tutti i sistemi corporei. - Autore di articoli su informazione medica, salute e benessere sui siti web salutesicilia.com e medicomunicare.it