Problemi del sonno: una volta solo per gli adulti, ora più spesso a carico dei bambini

Problemi del sonno: una volta solo gli adulti, ora più spesso i bambini

Le informazioni provengono dalla NHS Digital, che ha dimostrato che i problemi di sonno che una volta riguardavano solo la mezza età e gli anziani, vengono ora diagnosticati anche tra bambini e bambini in età prescolare. L’apnea notturna è sempre più diagnosticata nei bambini. In precedenza, questo disturbo in genere interessava solo persone in sovrappeso e di mezza età. Questo è un problema di respirazione che causa ripetuti risvegli notturni e scarsa qualità del sonno a causa di ostruzioni ripetute delle vie aeree. Quasi l’88% di tutti i ricoveri per apnea notturna in Inghilterra dal 2012-13 erano tra i bambini di età inferiore ai 16 anni, secondo una recente indagine della Press Association. I numeri sono diminuiti leggermente nel 2015 e nel 2016, ma ora sono in costante aumento, continua il rapporto. I casi di apnea notturna sono passati da 5.675 nel 2012-2013 a 8.299 nel 2017-2018. Anche i ricoveri legati al sonno tra i minori di 16 anni sono aumentati significativamente negli ultimi 10 anni. I numeri di diagnosi erano 6.520 nel 2012-2013 e sono ora 9.462 (2017-2018).

I bambini maschi (685 bambini di età inferiore ad 1 anno) sono stati ammessi più frequentemente per apnea notturna rispetto ai bambini di sesso femminile (378 femmine di età inferiore ad 1 anno) nel corso degli ultimi sei anni. I terrori notturni richiedevano ricoveri in 316 casi, mentre sono stati osservati 357 casi di ammissioni legate all’insonnia. Questi numeri sono aumentati tutti negli ultimi 6 anni. Il sonno a piedi ha comportato 68 ricoveri con 470 casi di narcolessia registrati negli ultimi mesi. Gli esperti hanno definito questo un “disastro nascosto per la salute pubblica“. I ricercatori hanno delineato diverse possibili cause di questo aumento nei bambini con problemi di sonno. Il più notevole tra questi è l’aumento include obesità e problemi di peso tra i bambini e gli adolescenti. Anche l’uso eccessivo dei social media prima di andare a dormire e i problemi di salute mentale, sono stati accusati di problemi di sonno tra i giovani. Gli effetti negativi della luce blu dagli schermi prima di andare a dormire, possono sopprimere le produzioni degli ormoni che favoriscono il buon sonno, come la melatonina. Pertanto, diventa sempre più difficile addormentarsi.

Gli esperti aggiungono che la maggior parte dei bambini appartiene alle famiglie in cui entrambi i genitori lavorano. Questo può spingere i tempi di andare a letto più tardi e questo può anche interrompere la routine del sonno. Alcuni esperti ritengono che una dieta non salutare, zucchero eccessivo e bevande contenenti caffeina la sera e prima di andare a dormire, possono anche essere responsabili di problemi di sonno tra adolescenti e bambini. Non è infrequente sentire bambini e (cosa peggiore) i genitori che nelle normali conversazioni quotidiane possono ammettere che fanno uso di bevande gassate con regolarità quotidiana, specialmente nelle ore del pasto serale. Le cattive abitudini alimentari portano anche a problemi di peso e obesità che sono direttamente associati all’apnea notturna. Un altro problema inesplorato e poco compreso è il crescente problema di salute mentale tra i bambini, dicono gli esperti. Il disagio scolare, la precarietà dell’epoca storica in cui stiamo vivendo, le difficoltà interpersonali crescenti, i problemi coniugali in costante aumento e gli innumerevoli problemi “degli adulti”, non è detto che non possano avere influenza sui bambini.

Molto spesso, la comparsa di un sintomo clinico di tipo psichico nel bambino, può essere la prima spia di impatto di questi problemi sulla sua psiche. Queste sono aree che dovrebbero essere valutate a fondo e affrontate in modo efficace per migliorare i problemi del sonno nei bambini.

  • a cura del Dr. Gianfrancesco Cormaci, PhD, specialista in Biochimica Clinica.

Pubblicazioni scientifiche

Collado MC et al. J Pediatr Gastroenterol Nutr. 2018 Oct 4.

Madrid-Valero JJ et al. J Abnorm Child Psychol. 2018 Oct 3.

Cheraghi F et al. Iran J Child Neurol. 2018 Fall;12(4):45-54.

Tong L, Ye Y, Yan Q. BMC Psychiatry. 2018 Sep 17;18(1):298.

Informazioni su Dott. Gianfrancesco Cormaci 1028 Articoli
- Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1998 (MD Degree in 1998) - Specialista in Biochimica Clinica nel 2002 (Clinical Biochemistry specialty in 2002) - Dottorato in Neurobiologia nel 2006 (Neurobiology PhD in 2006) - Ha soggiornato negli Stati Uniti, Baltimora (MD) come ricercatore alle dipendenze del National Institute on Drug Abuse (NIDA/NIH) e poi alla Johns Hopkins University, dal 2004 al 2008. - Dal 2009 si occupa di Medicina personalizzata. - Detentore di un brevetto sulla preparazione di prodotti gluten-free a partire da regolare farina di frumento immunologicamente neutralizzata (owner of a patent concerning the production of bakery gluten-free products, starting from regular wheat flour). - Autore di un libro riguardante la salute e l'alimentazione, con approfondimenti su come questa condizioni tutti i sistemi corporei. - Autore di articoli su informazione medica, salute e benessere sui siti web salutesicilia.com e medicomunicare.it