Metformina: va bene per l’ovaio policistico ma anche per il diabete in gravidanza

La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) si verifica nel 10-15% di tutte le donne. I sintomi sono periodi mestruali irregolari, aumento dei livelli di ormoni sessuali maschili e piccole bolle ovariche. Inoltre, molte donne con PCOS sono sovrappeso. Le donne con PCOS hanno anche un’aumentata incidenza di ridotta fertilità, aborti, diabete gestazionale, nascite premature e pre-eclampsia. Un livello più elevato di ormoni sessuali maschili è associato a molti dei sintomi della PCOS. Le cause della condizione non sono note, ma possono essere correlate allo stile di vita, all’eredità e alla vita fetale intrauterina. La metformina può dimezzare il rischio di aborto tardivo e nascite pretermine per le donne con PCOS. Nelle donne in gravidanza con PCOS, il trattamento con metformina dalla fine del primo trimestre può ridurre il rischio di aborti tardivi e nascite pretermine; questo è un ritrovamento di una sperimentazione clinica pubblicata in un articolo sulla rivista Lancet Diabetes and Endocrinology. La metformina è un noto farmaco usato nel trattamento del diabete di tipo 2, e in alcuni paesi considerato equivalente all’insulina come terapia farmacologica di prima linea per il diabete gestazionale.

Il gruppo di ricerca è stato guidato dal professor Eszter Vanky, capo del progetto “Women’s Health – PCOS” presso il Dipartimento di Medicina clinica e molecolare dell’Università norvegese di Scienze e tecnologia (NTNU). Nell’articolo, il team presenta i risultati di quasi due decenni di ricerche dall’ospedale NTNU e St. Olavs. Il dott. Tone S. Løvvik è il primo autore mentre il professor Sven Carlsen è co-supervisore. Dal 2000 al 2017, il gruppo di ricerca ha condotto tre studi controllati su quasi 800 donne in gravidanza con PCOS. Gli studi sono stati condotti in 15 ospedali in Norvegia, 4 ospedali in Svezia e uno in Islanda. Le donne alla prima gravidanza con PCOS di età compresa tra 18 e 45 anni erano eleggibili per l’inclusione. Dopo aver ricevuto informazioni sullo studio, denominato PregMet2, alla loro prima visita prenatale o da Internet, le donne si sono iscritte individualmente per partecipare allo studio. I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale (1:1) a ricevere metformina o placebo mediante numeri casuali generati dal computer. Alla metà delle donne è stata somministrata metformina (2 grammi al giorno) dal primo trimestre alla consegna. Al resto delle donne è stato somministrato un placebo.

Le compresse di metformina e di placebo erano identiche e i partecipanti e il personale di studio erano mascherati all’assegnazione del trattamento. L’outcome primario era l’incidenza composita di aborto tardivo (tra 13 e 23 settimane) e parto pretermine (tra 23 e 37 settimane), analizzati nella popolazione intention-to-treat. Gli obiettivi secondari comprendevano l’incidenza di diabete gestazionale, preeclampsia, ipertensione indotta dalla gravidanza e ammissione del neonato all’unità di terapia intensiva neonatale. Il gruppo non ha riscontrato alcun effetto sulla pre-eclampsia o in che misura i neonati di donne con PCOS necessitavano di terapia intensiva. Oltre a un minor rischio di aborto tardivo e nascite pretermine, i ricercatori hanno anche scoperto che le donne che hanno ricevuto metformina hanno guadagnato meno peso durante la gravidanza. Forse la scoperta più notevole è stata che la metformina non ha avuto alcun effetto sull’incidenza o sulla gravità del diabete gestazionale. I tre studi che costituiscono la base della conclusione avranno un impatto sul follow-up e sul trattamento delle donne in gravidanza con PCOS e probabilmente anche di altre donne in gravidanza.

Un altro studio pubblicato in Marzo ha accumulato dati sulle recensioni sull’efficienza delle normali terapie per la PCOS e le loro associazioni con metformina o cambiamenti di stile. Non c’era alcuna differenza significativa tra nessuno degli interventi rispetto a un placebo nei livelli di valutazione del modello di omeostasi della resistenza all’insulina e dei trigliceridi totali. I dati hanno rivelato che metformina + stile di vita potrebbe essere l’intervento migliore rispetto al miglioramento del modello di valutazione della resistenza all’insulina e degli estrogeni. Invece l’accoppiata anti-androgeni (drospirenone) + stile di vita sembra essere il miglior intervento per la riduzione del colesterolo totale e del colesterolo definito “cattivo” (lipoproteine HDL). Inoltre, l’intervento con la dieta + metformina è stato più efficace nel ridurre il livello dei trigliceridi totali. Uno studio simile era stato pubblicato in prima (2015). In questo studio, lo stile di vita + metformina era associato a un BMI inferiore (P = 0,0005) dopo 6 mesi rispetto allo stile di vita ± placebo. Con la sola metformina rispetto allo stile di vita ± placebo, il peso e il BMI erano simili dopo 6 mesi, ma il testosterone era più basso con metformina.

Perciò la metformina nel trattamento della PCOS ha effetti positivi, ma non si limita solo a tutti gli effetti del metabolismo dei grassi e dell’insulina, sulla perdita di peso ma anche sul diabete in gravidanza.

  • A cura del Dr. Gianfrancesco Cormaci, PhD, specialista in Biochimica Clinica.

Pubblicazioni scientifiche

Vanky E et al. Fertil Steril. 2019 Jun; 111(6):1065-1075.

Costello MF, Garad RM et al. Med Sci. 2019 Jun 26; 7(7).

Løvvik TS et al. Lancet Diab Endocr. 2019; 7(4):256-266.

Xu Q, Xie Q. Arch Gynecol Obstet. 2019 May; 299(5):1295.

Informazioni su Dott. Gianfrancesco Cormaci 1714 Articoli
- Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1998 (MD Degree in 1998) - Specialista in Biochimica Clinica nel 2002 (Clinical Biochemistry specialty in 2002) - Dottorato in Neurobiologia nel 2006 (Neurobiology PhD in 2006) - Ha soggiornato negli Stati Uniti, Baltimora (MD) come ricercatore alle dipendenze del National Institute on Drug Abuse (NIDA/NIH) e poi alla Johns Hopkins University, dal 2004 al 2008. - Dal 2009 si occupa di Medicina personalizzata. - Detentore di un brevetto sulla preparazione di prodotti gluten-free a partire da regolare farina di frumento immunologicamente neutralizzata (owner of a patent concerning the production of bakery gluten-free products, starting from regular wheat flour). - Autore di un libro riguardante la salute e l'alimentazione, con approfondimenti su come questa condizioni tutti i sistemi corporei. - Autore di articoli su informazione medica, salute e benessere sui siti web salutesicilia.com e medicomunicare.it

Commenta per primo