HomeALIMENTAZIONE & SALUTETumore mammario: l'effetto preventivo dell'aglio sotto indagine

Tumore mammario: l’effetto preventivo dell’aglio sotto indagine

Il cancro al seno è il secondo tumore più comune in generale, che rappresenta circa il 12 percento di tutti i nuovi casi di cancro nel solo 2012. È anche il tumore più frequentemente diagnosticato nelle donne di tutto il mondo. Cipolla e aglio sono spezie di base per molte cucine in tutto il mondo. Esistono numerose ricette che richiedono questi due elementi e ora possono essere ingredienti chiave per ridurre il rischio di cancro al seno. Cipolle e aglio sono ricchi di composti organosulfurei e flavonoidi, che sono noti per avere proprietà antiossidanti. L’aglio, ad esempio, contiene composti potenti come diallil-disolfuro, diallil-trisolfuro e S-allilcisteina. Le cipolle contengono sulfossidi e derivati alchenil-cisteina. Tutti questi composti mostrano proprietà antitumorali nell’uomo. I flavonoidi hanno acquisito immensa importanza e attenzione come agenti anti-cancro. In effetti, hanno mostrato un grande potenziale come composti anticancro citotossici che possono scatenare l’apoptosi o la morte programmata delle cellule tumorali. Come altri fitonutrienti, i flavonoidi sono potenti antiossidanti con benefici del sistema immunitario e proprietà antinfiammatorie.

Le diete ricche di flavonoidi sono legate alla prevenzione del cancro, delle malattie cardiovascolari e delle condizioni neurodegenerative. I composti di organosulfur nell’aglio hanno effetti benefici per molti tipi di tumori, come il cancro al seno, allo stomaco e al colon-retto. Mostrano effetti protettivi e possono inibire la carcinogenesi di stomaco, colon, esofago, ghiandole mammarie e polmoni. Un team di ricercatori dell’Università di Buffalo e dell’Università di Puerto Rico hanno scoperto che mangiare quotidianamente aglio e cipolle può ridurre drasticamente il rischio di sviluppare il cancro al seno, uno dei tipi di cancro più aggressivi in ​​tutto il mondo. Pubblicato sulla rivista Nutrition and Cancer, lo studio evidenzia l’uso di alimenti a base vegetale nella lotta contro il cancro, in particolare il cancro al seno. È il primo studio basato sulla popolazione a esplorare la correlazione tra l’assunzione di cipolla e aglio e il cancro al seno a Puerto Rico. Il paese è un luogo perfetto per lo studio poiché la maggior parte delle donne ama mangiare molte cipolle e aglio, rispetto alle donne negli Stati Uniti e in Europa.

Nel paese, un condimento popolare è il sofrito, in cui cipolle e aglio sono ingredienti chiave. Oltre al sofrito, le donne consumano cipolle e aglio mangiando guisos o stufati e altri piatti a base di fagioli o riso. È interessante notare che il Porto Rico ha tassi di cancro al seno più bassi rispetto agli Stati Uniti e questo studio evidenzia un possibile motivo per cui. Lo studio fornirà una migliore comprensione dei motivi per cui i tassi di cancro al seno sono più bassi a Puerto Rico che negli Stati Uniti continentali I ricercatori hanno scoperto che tra le donne nel paese, il consumo combinato di cipolla e aglio, così come il sofrito, è legato a un minor rischio di cancro al seno. Coloro che consumavano più di una volta al giorno il suddetto condimento avevano un rischio ridotto del 67% rispetto a quelli che non lo consumavano mai. Per arrivare alle loro scoperte, i ricercatori hanno identificato casi di carcinoma mammario primario tra donne di età compresa tra 30 e 79 anni. Hanno raccolto i dati dalle cartelle cliniche e ospedaliere. Inoltre, sono stati reclutati controlli e non avevano precedenti di cancro.

Il team ha stimato l’assunzione di cibo attraverso un questionario sulla frequenza alimentare, in cui è stata presa in considerazione l’assunzione totale di cipolla e aglio. Il periodo di studio è durato tra il 2008 e il 2014, includendo un totale di 314 donne con carcinoma mammario e 346 controlli sani. I risultati dello studio mostrano che l’elevato consumo di cipolla e aglio ha proprietà protettive contro la comparsa di cancro al seno. Effettivamente, i composti organo-solforati di questi due alimenti non sono solo antitumorali diretti, ma possono uccidere le cellule pre-cancerose prima che degenerino. Jo Freudenheim, PhD, cattedra di Epidemiologia e Salute ambientale presso l’Università di Buffalo, e co-autore dello studio, ha commentato in una dichiarazione: “Esistono pochissime ricerche sul cancro al seno a Puerto Rico. Questo studio è stato una collaborazione tra i miei colleghi qui alla UB e all’Università di Puerto Rico, per aiutarci a capire perché i tassi di questo tumore sono più bassi rispetto al resto degli Stati Uniti; e perché i tassi continuano ad aumentare mentre diminuiscono nel resto degli Stati Uniti”.

  • a cura del Dr. Gianfrancesco Cormaci, PhD, specialista in Biochimica Clinica.

Pubblicazioni scientifiche

Desai G, Schelske-Santos M et al. Nutr Cancer 2019 Aug 12:1-10.

Cho SJ, Ryu JH, Surh YJ. J Cancer Prev. 2019 Jun; 24(2):112-122.

Liu Y, Zhao Y et al. Cell Physiol Biochem. 2018; 50(5):1945-1963.

Muhammad A et al. Anticancer Agents Med Chem. 2018; 18(2):182.

Dott. Gianfrancesco Cormaci
- Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1998 (MD Degree in 1998) - Specialista in Biochimica Clinica nel 2002 (Clinical Biochemistry residency in 2002) - Dottorato in Neurobiologia nel 2006 (Neurobiology PhD in 2006) - Ha soggiornato negli Stati Uniti, Baltimora (MD) come ricercatore alle dipendenze del National Institute on Drug Abuse (NIDA/NIH) e poi alla Johns Hopkins University, dal 2004 al 2008. - Dal 2009 si occupa di Medicina personalizzata. - Guardia medica presso strutture private dal 2010 - Detentore di due brevetti sulla preparazione di prodotti gluten-free a partire da regolare farina di frumento immunologicamente neutralizzata (owner of patents concerning the production of bakery gluten-free products, starting from regular wheat flour). - Responsabile del reparto Ricerca e Sviluppo per la società CoFood s.r.l. (leader of the R&D for the partnership CoFood s.r.l.) - Autore di un libro riguardante la salute e l'alimentazione, con approfondimenti su come questa condizioni tutti i sistemi corporei. - Autore di articoli su informazione medica e salute sui siti web salutesicilia.com, medicomunicare.it e in lingua inglese sul sito www.medicomunicare.com
- Advertisment -
spot_img
spot_img

ARTICOLI PIU' LETTI