Artrite giovanile autoimmune: non ci sono markers specifici, perciò la ricerca si dà da fare

Circa un bambino su 1.000 sviluppa un qualche tipo di artrite cronica. Questi disturbi possono colpire i bambini di qualsiasi età, anche se raramente nei primi sei mesi di vita. Si stima che a circa 300.000 bambini negli Stati Uniti sia stata diagnosticata la condizione. La sindrome da attivazione dei macrofagi (MAS) è caratterizzata da un circolo vizioso di attivazione delle cellule immunitarie e sregolata produzione di citochine, che può causare insufficienza multiorgano ed è una complicazione potenzialmente letale nell’artrite idiopatica giovanile sistemica (AIG sistemica). Sono necessari chiari biomarkers per una pronta diagnosi della MAS per iniziare il trattamento e comprendere meglio la patogenesi della malattia. Per ovviare a questo, un gruppo di ricercatori ha condotto uno studio sui livelli di attività ADA2 nel sangue periferico per determinare se si tratta di un biomarker utile per MAS. Secondo i nuovi risultati della ricerca presentati al Meeting annuale ACR / ARP del 2019, l’enzima adenosina deaminasi 2 (ADA2) nel sangue periferico è un biomarker sensibile e specifico per la sindrome MAS, una complicazione potenzialmente pericolosa per chi ha AIG sistemica.

La diagnosi precoce della MAS è estremamente importante, poiché la mortalità della condizione rimane piuttosto elevata e il trattamento deve essere iniziato il prima possibile. È importante trovare biomarkers utili per la MAS, poiché molti dei marcatori esistenti non sono molto efficaci nel distinguere la MAS dall’infiammazione sistemica. La proteina ​​C-reattiva, l’interleuchina-6 e il TNF-alfa sono citochine marker comuni per la maggior parte delle malattie infiammatorie. È noto che i bambini con carenza di ADA2 sviluppano vasculite e ictus ad esordio precoce, ma la funzione di ADA2 e come è regolata non è del tutto chiara. I ricercatori hanno condotto questo studio osservazionale per capire se i livelli di enzimi ADA2 sono diversi nelle varie malattie reumatologiche infantili. Con loro sorpresa, i livelli erano molto alti nei bambini con JIA sistemica complicata da MAS. I ricercatori hanno stabilito livelli normali di ADA2 nel sangue periferico in 175 bambini sani e confrontato questi valori con 25 bambini con malattia di Kawasaki, 13 con lupus sistemico, 13 con dermatomiosite giovanile e 120 con varie forme di AIG.

Mentre hanno riscontrato un lieve aumento di ADA2 in alcuni pazienti con LES e dermatomiosite giovanile, i livelli più alti di ADA2 erano in gran parte limitati ai bambini con AIG sistemica che avevano una MAS clinicamente diagnosticata. I risultati dello studio mostrano che nei bambini con AIG sistemica attiva, l’attività ADA2 oltre il limite superiore della norma è una prova evidente della concomitante MAS.  L’attività di ADA2 risultava fortemente correlata con biomarkers MAS generali tra cui ferritina, interleuchina (IL)-18 e la chemochina CXCL9 inducibile con interferone (IFN)-gamma, ma ha mostrato una minima associazione con la proteina C-reattiva e la velocità di sedimentazione degli eritrociti (VES). Sospettando che qualche citochina fosse implicata nella produzione di ADA2, i ricercatori hanno purificato i macrofagi dai pazienti con JIA-MAS e li hanno trattati con varie citochine. Solo l’IFN-gamma e la IL-18 hanno fatto aumentare la sintesi di ADA2; ciò è probabilmente correlato alla biologia dell’enzima ADA2 come prodotto diretto dei macrofagi attivati.

Il Dr. Pui Y. Lee, MD, PhD, interno al Boston Children Hospital ha rimarcato: “I nostri risultati mostrano che ADA2 è un marcatore diagnostico prezioso per distinguere la MAS da altre forme di infiammazione sistemica. Mentre ci sono molti markers attualmente usati per la valutazione della MAS, molti di loro mancano di specificità a meno che il cut-off non sia aumentato in modo significativo per distinguere la MAS dall’infiammazione generale. Al contrario, l’aumento dei livelli di ADA2 al di sopra del limite normale degli individui sani ha una buona sensibilità e specificità per la diagnosi di MAS. La nostra speranza è che i test ADA2 diventino più disponibili come test clinici per aiutare a diagnosticare rapidamente MAS, il che, a sua volta, faciliterà l’inizio del trattamento e migliorerà i risultati dei pazienti”.

  • A cura del Dr. Gianfrancesco Cormaci, PhD, specialista in Biochimica Clinica.

Pubblicazioni scientifiche

Lee PY et al., Nigrovic PA. Annual Rheum Dis. 2019 Nov 9.

Horton DB et al. Open Access Rheumatol. 2019; 11:253-267. 

Klein A, Klotsche J et al. Rheumatology (Oxford) 2019 Dec 17.

Informazioni su Dott. Gianfrancesco Cormaci 2364 Articoli
- Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1998 (MD Degree in 1998) - Specialista in Biochimica Clinica nel 2002 (Clinical Biochemistry specialty in 2002) - Dottorato in Neurobiologia nel 2006 (Neurobiology PhD in 2006) - Ha soggiornato negli Stati Uniti, Baltimora (MD) come ricercatore alle dipendenze del National Institute on Drug Abuse (NIDA/NIH) e poi alla Johns Hopkins University, dal 2004 al 2008. - Dal 2009 si occupa di Medicina personalizzata. - Detentore di un brevetto sulla preparazione di prodotti gluten-free a partire da regolare farina di frumento immunologicamente neutralizzata (owner of a patent concerning the production of bakery gluten-free products, starting from regular wheat flour). - Autore di un libro riguardante la salute e l'alimentazione, con approfondimenti su come questa condizioni tutti i sistemi corporei. - Autore di articoli su informazione medica, salute e benessere sui siti web salutesicilia.com e medicomunicare.it