COVID-19: come evitare l’ansia e gestire lo stress durante la pandemia

Situazione generale

Con tutte le notizie sulla pandemia di coronavirus (COVID-19) che circolano online, i livelli di stress sono in aumento. La maggior parte dei paesi che sono scossi dall’epidemia di virus hanno imposto blocchi, nel tentativo di frenare la diffusione della malattia. Il virus ha toccato tutti i continenti, tranne l’Antartide e il bilancio delle vittime ha raggiunto oltre 9.800. In tutto il mondo, il numero di persone infette ha superato i 242.000, secondo la Johns Hopkins University di Baltimora. Alla maggior parte delle persone, in particolare quelle di età superiore ai 60 anni, e quelle con condizioni di salute sottostanti o donne in gravidanza, si consiglia di praticare l’allontanamento sociale e l’isolamento, lasciandoli soli a casa o confinati nelle loro stanze. Tutti questi fattori contribuiscono ad aumentare l’ansia e i livelli di stress. Si prevede che l’ansia colpisca 264 milioni di persone in tutto il mondo ed è più comune nelle donne che negli uomini. Durante questi tempi, come si può rimanere positivi e gestire l’ansia e lo stress in modo corretto?

Il governo del Regno Unito ha dato consigli a coloro che soffrono di problemi di salute mentale durante l’epidemia di coronavirus. È fondamentale prendersi cura della propria mente e del proprio corpo in questi tempi difficili. Ottenere il supporto necessario è essenziale e le persone possono farlo connettendosi e restando in contatto con familiari e amici tramite telefonate e piattaforme di social media. Coloro che sono confinati nelle loro case possono concentrarsi sulla lettura, le lezioni online, la cucina e la visione di film. Per coloro che non si sentono bene a causa dello stress, l’esercizio fisico leggero a casa può aiutare a ridurre l’ansia. Il portavoce ufficiale ha dichiarato: “Molte persone trovano utile ricordare a se stessi perché ciò che stanno facendo è così importante. Spero che nessuno della tua famiglia soffrirà più dei sintomi simil-influenzali. Ma alcune persone sono gravemente colpite da un coronavirus, in particolare gli anziani e quelli con determinate condizioni mediche. Stando a casa, proteggerete la vita degli altri e assicureretei che il sistema sanitario non venga intasato”.

Come gestire lo stress?

Mentre il mondo è alle prese con COVID-19, sempre più persone vivono eventi angoscianti. Alcuni possono avere parenti che sono risultati positivi. Alcuni possono essere persone sotto inchiesta, mentre altri si preoccupano degli estesi blocchi che incidono sul loro reddito. Nei paesi più poveri, il blocco ha lasciato molte famiglie affamate e senza soldi per fare scorta di necessità. Per rimanere positivi e ridurre i livelli di stress, è fondamentale adottare misure per proteggere la propria salute mentale durante la crisi globale della pandemia. Gli esperti dichiarano che sebbene i social media abbiano aiutato a mettere in contatto persone provenienti da tutto il mondo, e abbiano fornito informazioni utili su ciò che sta accadendo, contengono anche molta disinformazione o notizie deprimenti che possono scatenare ansia e panico. Le persone possono iscriversi solo a una o due fonti affidabili di informazioni o siti Web di notizie. Inoltre, possono disattivare le loro notifiche di tanto in tanto per evitare che il segnale acustico del telefono significhi più cattive notizie.

Il grado di preoccupazione

Esistono molti modi per far allontanare la mente dal caos e dal panico per la malattia di coronavirus. Sebbene sia fondamentale essere aggiornati, assicurati di essere occupato di tanto in tanto. Leggere, guardare film, disegnare, creare qualcosa, cucinare o trascorrere del tempo con la famiglia può aiutare ad alleviare lo stress, l’ansia e il panico durante questo periodo di prova. Se si ha un hobby, ancora meglio: si può dare sfogo alla propria passione in un momento in cui c’è libertà dagli impegni fuori casa. Scientificamente, infine, è risaputo che il troppo stress innalza nel sangue le concentrazioni di cortisolo ed adrenalina, gli ormoni dello stress. Nel tempo questo si traduce nella soppressione del normale funzionamento del sistema immunitario, che è la falla perfetta per facilitare l’entrata di qualunque virus.

Rafforzare le connessioni

È il momento perfetto per contattare vecchi amici, familiari e conoscenti su piattaforme di social media. Per chi è in stato di blocco o in quarantena, questa è un’eccellente opportunità per trascorrere del tempo di qualità con i propri cari e comunicare con coloro che si trovano in altri luoghi tramite telefono o Internet. Anche le lunghe conversazioni con partner, bambini e persone care sono rassicuranti e rassicuranti. Sebbene abbracciare e baciare non siano raccomandati durante questo periodo, far sapere agli altri quanto li ami è essenziale durante questo periodo. Sentirsi stressati e ansiosi è comprensibile in periodi di calamità o crisi globali. La cosa più importante da fare è prendersi cura della propria salute fisica e mentale, dal momento che avere un guasto aumenterà il peso della situazione, in particolare che gli ospedali e le strutture sanitarie gemono con il crescente numero di pazienti.

  • A cura del Dr. Gianfrancesco Cormaci, PhD; specialista in Biochimica Clinica.
0 0 vote
Article Rating
Informazioni su Dott. Gianfrancesco Cormaci 2450 Articoli
- Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1998 (MD Degree in 1998) - Specialista in Biochimica Clinica nel 2002 (Clinical Biochemistry specialty in 2002) - Dottorato in Neurobiologia nel 2006 (Neurobiology PhD in 2006) - Ha soggiornato negli Stati Uniti, Baltimora (MD) come ricercatore alle dipendenze del National Institute on Drug Abuse (NIDA/NIH) e poi alla Johns Hopkins University, dal 2004 al 2008. - Dal 2009 si occupa di Medicina personalizzata. - Detentore di un brevetto sulla preparazione di prodotti gluten-free a partire da regolare farina di frumento immunologicamente neutralizzata (owner of a patent concerning the production of bakery gluten-free products, starting from regular wheat flour). - Responsabile del reparto Ricerca e Sviluppo per la società CoFood s.r.l. (leader of the R&D for the partnership CoFood s.r.l.) - Autore di un libro riguardante la salute e l'alimentazione, con approfondimenti su come questa condizioni tutti i sistemi corporei. - Autore di articoli su informazione medica, salute e benessere sui siti web salutesicilia.com e medicomunicare.it
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments