Cosa lega l’obesità a certi tipi di tumore? Gli esperti credono di avere risposta e rimedio

È ampiamente riconosciuto che livelli più elevati di grasso corporeo aumentano il rischio di sviluppare il cancro al seno, così come altri tumori. Sulla base delle sue ricerche in corso, Bing Li, PhD, professore associato presso il Dipartimento di Microbiologia e Immunologia e UofL Health – James Graham Brown Cancer Center presso l’Università di Louisville, ha pubblicato un articolo che propone una teoria unica che una proteina secreta dal grasso le cellule guidano lo sviluppo del cancro al seno. Ha condotto ricerche finanziate dal National Cancer Institute negli ultimi cinque anni che lo hanno portato alla connessione tra l’attività di una proteina espressa nel tessuto adiposo e un aumento dello sviluppo del cancro al seno. Li e colleghi hanno condiviso la teoria in un forum invitato su Trends in Molecular Medicine, pubblicata online la scorsa settimana. L’articolo descrive la teoria di Li secondo cui la quarta proteina legante gli acidi grassi (FABP4), espressa nel tessuto adiposo, è responsabile per alimentare la crescita del tumore al cancro al seno. Il tessuto adiposo nel corpo produce FABP4 all’interno delle cellule adipose, dove elabora e distribuisce acidi grassi a catena lunga insolubili in acqua.

Una certa quantità di FABP4 entra nel flusso sanguigno in condizioni normali. Tuttavia, man mano che si accumula un volume maggiore di tessuto adiposo, più FABP4 viene secreta in circolazione. Quando diventiamo obesi, questa proteina viene secreta molto di più nel sistema circolatorio. Normalmente queste molecole sono dentro le cellule, ma quando le persone sono obese, tendono a uscire. Questa teoria offre due modi in cui FABP4 può stimolare la crescita dei tumori al seno. Innanzitutto, all’interno delle cellule, FABP4 aumenta in alcuni macrofagi associati al tumore, che si accumulano nei tumori per favorire la crescita tumorale. La ricerca del dottor Li ha anche rivelato che quando FABP4 è inibita, la crescita del tumore si riduce nei modelli animali anche se il tessuto adiposo è rimasto. In secondo luogo, quando livelli elevati di FABP4 circolano al di fuori delle cellule adipose nell’obesità, la proteina favorisce lo sviluppo del cancro al seno attraverso l’interazione diretta con le cellule tumorali al seno. Nella ricerca sugli animali, lo sviluppo e la crescita del tumore mammario sono stati ridotti negli animali obesi in cui è stato controllata la concentrazione di FABP4 nel sangue.

Inoltre, FABP4 nel flusso sanguigno sembra funzionare in molteplici meccanismi per alimentare le interazioni tra i componenti del tumore e le cellule adipose, promuovendo così lo sviluppo del cancro. Sembra importante anche per alimentare la crescita del carcinoma dell’ovaio. Inoltre, due anni fa il gruppo di ricerca del dott. Li ha pubblicato risultati sulla rivista Cancer Research, dimostrando che diversi tipi di diete ricche di grassi hanno effetti diversi sullo sviluppo del tumore. Le diete ricche di grassi del burro di cacao o dell’olio di pesce provocano entrambi obesità indotta da grassi. Tuttavia, la dieta con burro di cacao provoca un aumento della crescita del tumore mammario, mentre la dieta con olio di pesce no. Questo studio non solo conferma il ruolo critico di FABP4 nel carcinoma associato all’obesità, ma rivela che non tutta l’obesità promuove lo sviluppo di tumori. Il team ritiene che una migliore comprensione di come FABP4 agisce sia all’interno dei macrofagi che in circolazione potrebbe offrire opportunità per impedire il progresso di alcuni tumori al seno. Può anche portare allo sviluppo di metodi di trattamento che mirano a FABP4 con farmaci o anticorpi specifici.

La dott.ssa Li ha spiegato alcuni concetti e poi ha concluso: “Molti tipi di cancro sono correlati all’obesità, non solo al cancro al seno. Più di 13 tipi di cancro sono chiaramente associati all’obesità e penso che l’elenco continuerà all’infinito una volta che avremo più dati. Nella nostra ricerca, abbiamo scoperto che la famiglia di proteine ​​leganti gli acidi grassi, in particolare il membro chiamato FABP4, svolge un ruolo molto importante nell’associazione di obesità e cancro, in particolare il carcinoma al seno. Teorizziamo che FABP4 è responsabile del meccanismo molecolare sottostante che promuove lo sviluppo del carcinoma mammario associato all’obesità. Ora stiamo provando a generare alcuni anticorpi per questa proteina, che potrebbe essere una strategia terapeutica molto efficace per il cancro associato all’obesità”.

  • A cura del Dr. Gianfrancesco Cormaci, PhD, specialista in Biochimica Clinica.

Pubblicazioni scientifiche

Zeng J et al., Li B. Trends Molecular Med 2020 Apr 10.

Apaya MK et al. Cancers (Basel). 2020 Jan 13; 12(1).

Yu C et al. Cancer Imm Immunother 2020; 69(1):115.

Rey F et al. Stem Cells Int. 2019 Aug; 2019:1480314.

Hao J et al., Li B. Cell Metab 2018 Nov; 28(5):689-705.

Hao J et al., Li B. Cancer Res 2018 May; 78(9):2343-55.

0 0 vote
Article Rating
Informazioni su Dott. Gianfrancesco Cormaci 2450 Articoli
- Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1998 (MD Degree in 1998) - Specialista in Biochimica Clinica nel 2002 (Clinical Biochemistry specialty in 2002) - Dottorato in Neurobiologia nel 2006 (Neurobiology PhD in 2006) - Ha soggiornato negli Stati Uniti, Baltimora (MD) come ricercatore alle dipendenze del National Institute on Drug Abuse (NIDA/NIH) e poi alla Johns Hopkins University, dal 2004 al 2008. - Dal 2009 si occupa di Medicina personalizzata. - Detentore di un brevetto sulla preparazione di prodotti gluten-free a partire da regolare farina di frumento immunologicamente neutralizzata (owner of a patent concerning the production of bakery gluten-free products, starting from regular wheat flour). - Responsabile del reparto Ricerca e Sviluppo per la società CoFood s.r.l. (leader of the R&D for the partnership CoFood s.r.l.) - Autore di un libro riguardante la salute e l'alimentazione, con approfondimenti su come questa condizioni tutti i sistemi corporei. - Autore di articoli su informazione medica, salute e benessere sui siti web salutesicilia.com e medicomunicare.it
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments