HomeBENESSERE & SALUTEL'insoddisfazione del proprio corpo come guida ai disturbi alimentari nelle donne di...

L’insoddisfazione del proprio corpo come guida ai disturbi alimentari nelle donne di mezza età

I disturbi alimentari sono gravi condizioni di salute mentale caratterizzate da disturbi del comportamento alimentare e dell’immagine corporea che si verificano in circa il 13% delle donne nel corso della vita. La prevalenza di qualsiasi disturbo alimentare specifico per le donne di età superiore ai 40 anni è di circa il 3,5%, con sintomi specifici come l’insoddisfazione per i modelli alimentari documentati fino al 29,3%. Gravi complicazioni come alta mortalità e morbilità sono associate ai disturbi alimentari. È probabile che questi eventi avversi per la salute siano amplificati quando presenti in età avanzata. Tuttavia, pochi studi sui disturbi alimentari hanno incluso partecipanti nella mezza età, tra cui pre-menopausa, peri-menopausa e post-menopausa. I disturbi alimentari sono associati stereotipicamente agli adolescenti e ai giovani adulti. Prove crescenti, tuttavia, suggeriscono che queste condizioni possono verificarsi in qualsiasi momento durante la vita di una donna, anche nella mezza età.

Un nuovo studio rileva che l’insoddisfazione del corpo è una causa primaria di disturbi alimentari, soprattutto all’avvicinarsi della menopausa. I risultati dello studio sono stati pubblicati online su Menopause, la rivista della North American Menopause Society (NAMS). Ci sono alcune prove che supportano l’idea che le donne in perimenopausa abbiano i più alti tassi di comportamenti alimentari disregolati (per es., comportamenti di controllo del peso, come il conteggio regolare delle calorie o il consumo di cibi dietetici) di qualsiasi fase riproduttiva nella mezza età. E siano significativamente diversi da quelli in premenopausa donne per quanto riguarda l’insoddisfazione corporea e la sensazione di grasso. Sebbene risultati come questi rimangano scarsi; l’associazione tra disturbi alimentari e sintomi della perimenopausa (ad esempio, umore negativo, depressione e affaticamento) conferma che la perimenopausa può essere un momento particolarmente rischioso per la patologia alimentare.

In questo nuovo piccolo studio, che ha cercato di indagare la struttura dei sintomi del disturbo alimentare in particolare durante la perimenopausa e la postmenopausa precoce, i ricercatori hanno utilizzato modelli statistici di analisi di rete per confrontare la struttura e l’importanza di specifici sintomi del disturbo alimentare nelle fasi riproduttive. Sebbene ammettano che sono necessari studi più ampi con questa popolazione femminile sottorappresentata, i ricercatori ritengono che lo studio confermi che l’insoddisfazione per l’immagine corporea è un fattore di rischio chiave per i disturbi alimentari nel corso della vita, specialmente nella mezza età. Questo studio mostra che, analogamente agli studi sui giovani adulti, l’insoddisfazione per l’immagine corporea rimane una caratteristica fondamentale nel disturbo alimentare femminile. In particolare, la paura di ingrassare e la paura di perdere il controllo sulle abitudini alimentari, sono sintomi centrali dei disturbi alimentari in perimenopausa e postmenopausa precoce.

Questi risultati possono aiutare a indirizzare strategie di trattamento psicologico e comportamentale più mirati nelle donne durante la mezza età.

  • A cura del Dr. Gianfrancesco Cormaci, PhD, specialista in Biochimica Clinica.

Consigliati in questo sito

Alimentazione dedicata in menopausa: per aiutare metabolismo e ormoni a bilanciarsi (17/10/2020)

Fitoestrogeni e menopausa: recensione su una soluzione naturale oltre la regolare ormonoterapia (09/04/2020)

Le correlazioni fra livelli di ormoni femminili e peso corporeo (07/04/2020)

Obesità in menopausa: è destino o si può evitare? (24/09/2019)

Pubblicazioni scientifiche

Finch JE et al. Appetite. 2023 Feb 1; 181:106410.

Khalil J et al. BMC Womens Health. 2022; 22(1):153.

Baker JH et al. Eat Behav. 2019 Dec; 35:101337.

The following two tabs change content below.

Dott. Gianfrancesco Cormaci

Medico Chirurgo, Specialista; PhD. a CoFood s.r.l.
- Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1998 (MD Degree in 1998) - Specialista in Biochimica Clinica nel 2002 (Clinical Biochemistry residency in 2002) - Dottorato in Neurobiologia nel 2006 (Neurobiology PhD in 2006) - Ha soggiornato negli Stati Uniti, Baltimora (MD) come ricercatore alle dipendenze del National Institute on Drug Abuse (NIDA/NIH) e poi alla Johns Hopkins University, dal 2004 al 2008. - Dal 2009 si occupa di Medicina personalizzata. - Guardia medica presso strutture private dal 2010 - Detentore di due brevetti sulla preparazione di prodotti gluten-free a partire da regolare farina di frumento enzimaticamente neutralizzata (owner of patents concerning the production of bakery gluten-free products, starting from regular wheat flour). - Responsabile del reparto Ricerca e Sviluppo per la società CoFood s.r.l. (Leader of the R&D for the partnership CoFood s.r.l.) - Autore di articoli su informazione medica e salute sul sito www.medicomunicare.it (Medical/health information on website) - Autore di corsi ECM FAD pubblicizzati sul sito www.salutesicilia.it
- Advertisment -

ARTICOLI PIU' LETTI