Home RICERCA & SALUTE Diabete tipo 1: i muscoli soffrono in silenzio e si danneggiano

Diabete tipo 1: i muscoli soffrono in silenzio e si danneggiano

Un nuovo studio delle università di McMaster e York ha rilevato che una cattiva salute muscolare può essere una complicanza del diabete di tipo 1, anche tra i ventenni attivi. Il team di ricerca ha analizzato biopsie muscolari di giovani adulti con e senza diabete di tipo 1, che superano i livelli settimanali raccomandati dal Diabetes Canada per l’attività fisica. I ricercatori hanno trovato cambiamenti strutturali e funzionali nelle centrali energetiche della cellula, o mitocondri, di quelli con diabete. Non solo i mitocondri erano meno in grado di produrre energia per il muscolo, ma rilasciavano anche quantità elevate di radicali liberi ossidanti (ROS), correlate al danno cellulare. Questi cambiamenti potrebbero comportare una riduzione del metabolismo, una maggiore difficoltà nel controllo della glicemia e, se non controllata, un tasso accelerato di sviluppare disabilità.

Thomas Hawke, corrispondente autore dello studio e professore di Patologia e Medicina Molecolare alla McMaster, commenta: “Ora sappiamo che anche le persone attive con diabete hanno cambiamenti nei loro muscoli che potrebbero compromettere la loro capacità di gestire la glicemia. termine che ciò potrebbe contribuire a uno sviluppo più rapido della disabilità, possiamo iniziare ad affrontarlo presto”. Christopher Perry, autore co-senior dello studio e professore associato di Kinesiologia e Scienze della salute e del Muscle Health Research Center della York University, ha aggiunto: “Il muscolo scheletrico è il nostro più grande organo metabolico ed è il tessuto primario per la pulizia dello zucchero nel sangue dopo aver mangiato un pasto , quindi dobbiamo mantenere il muscolo il più sano possibile”.

“Con un regolare esercizio aerobico, la quantità di mitocondri nei muscoli aumenta, aiutando così le cellule muscolari a utilizzare più glucosio e diventare più efficienti”. Dati questi nuovi dati, il nostro studio suggerisce che le attuali linee guida per i diabetici di tipo 1 potrebbero dover essere riviste. Crediamo che questi mitocondri disfunzionali siano ciò che sta causando al muscolo di non usare correttamente il glucosio, danneggiando anche le cellule muscolari nel processo. Siamo stati sorpresi nel vedere che i muscoli erano malsani nei giovani adulti con diabete di tipo 1 che erano regolarmente attivi”. I risultati dello studio aggiungono scarsa salute muscolare all’elenco delle più note complicanze del diabete di tipo 1, tra cui neuropaite, malattie cardiache e disturbi renali.

I ricercatori dicono che mentre sono necessari ulteriori studi, potrebbe essere necessario rivedere le linee guida di esercizio basate sull’evidenza, specifiche per quelli con diabete di tipo 1, per mantenerle nel miglior stato di salute.

  • a cura del Dr. Gianfrancesco Cormaci, PhD, specialista in Biochimica Clinica.

Pubblicazioni scientifiche

Monaco CMF et al., Perry CGR. Diabetologia.2018 Jun; 61(6):1411-1423.

Monaco CMF, Perry CGR, Hawke TJ. Curr Opin Neurol. 2017 Oct; 30(5):545-552. 

Dott. Gianfrancesco Cormaci
- Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1998 (MD Degree in 1998) - Specialista in Biochimica Clinica nel 2002 (Clinical Biochemistry residency in 2002) - Dottorato in Neurobiologia nel 2006 (Neurobiology PhD in 2006) - Ha soggiornato negli Stati Uniti, Baltimora (MD) come ricercatore alle dipendenze del National Institute on Drug Abuse (NIDA/NIH) e poi alla Johns Hopkins University, dal 2004 al 2008. - Dal 2009 si occupa di Medicina personalizzata. - Guardia medica presso strutture private dal 2010 - Detentore di due brevetti sulla preparazione di prodotti gluten-free a partire da regolare farina di frumento immunologicamente neutralizzata (owner of patents concerning the production of bakery gluten-free products, starting from regular wheat flour). - Responsabile del reparto Ricerca e Sviluppo per la società CoFood s.r.l. (leader of the R&D for the partnership CoFood s.r.l.) - Autore di un libro riguardante la salute e l'alimentazione, con approfondimenti su come questa condizioni tutti i sistemi corporei. - Autore di articoli su informazione medica e salute sui siti web salutesicilia.com, medicomunicare.it e in lingua inglese sul sito www.medicomunicare.com

ARTICOLI PIU' LETTI