PUBBLICA I TUOI ARTICOLI SU MEDICOMUNICARE

Benessere & Salute

PARLIAMO DI …

  • Parliamo di prevenzione del tumore al seno
      La prevenzione del tumore al seno si basa su un insieme di regole e indicazioni che hanno come scopo la riduzione della mortalità dovuta a questa malattia; grazie a una diagnosi precoce, è possibile identificare il tumore nelle prime fasi della sua esistenza, in modo da applicare le cure oggi possibili e aumentare la percentuale di guarigione Come avviene per tutte le malattie e soprattutto per quelle neoplastiche, agire in tempo, scoprire cioè un tumore in fase iniziale, ci permette in un’altissima percentuale dei casi di guarire. Ci sono delle cose che ogni donna può fare per contribuire a ridurre il rischio di sviluppare un tumore al seno e contestualmente aumentare la probabilità di scoprirlo qualora si manifestasse , in fase iniziale, e quindi sicuramente curabile. E possibile ridurre il rischio di cancro al seno modificando quei fattori di rischio che possono essere cambiati: se si limita luso di alcoolici, si fa regolare attività fisica e si mantiene sotto controllo il peso corporeo, allora si diminuisce il rischio di cancro al seno. Anche lallattamento è indicato quale fattore protettivo per il tumore al seno. Oltre che ai cambiamenti nello stile di vita, la cosa più importante che una donna possa fare è seguire le linee guida per una diagnosi precoce. In tal modo non si impedisce il cancro al seno, ma ciò può [...]

ALIMENTAZIONE & SALUTE

RICERCA & SALUTE

INFO & SALUTE

English Magazine

Tiroide e colesterolo: capire i legami e gli effetti sulla salute
English Magazine

Graves’ disease: origins, clinical appearances and interventions

Graves disease is an autoimmune condition originally known as “exophthalmic goiter”, but it is now named after Sir Robert Graves, an Irish physician who first described the condition in 1835. It is the most common […]

Multiple sclerosis:
English Magazine

Multiple sclerosis: miscreant was the enzyme shared by man and microbes

Multiple sclerosis is an autoimmune disease in which the body’s own immune system attacks and damages the protective coating around nerve cells. This coating is made up of myelin – a biological membrane of protein […]

Vitamina E: i suoi derivati hanno effetti biologici nuovi e "personalizzati"
Focus on

Vitamina E: i suoi derivati hanno effetti biologici nuovi e “personalizzati”

da Dott. Gianfrancesco Cormaci in Biomedicina & Salute 0

Gli effetti positivi della vitamina E spesso non si manifestano con la stessa intensità del previsto, ma a volte somministrare vitamina E ha effetti dannosi. Un team internazionale ha ora trovato una possibile causa per questo. Ha dimostrato che l’effetto della vitamina E, che è assunto come una compressa o una capsula, non è basato sulla vitamina stessa, ma piuttosto sull’effetto di un metabolita. Questo cosiddetto alpha-carbossicromanolo ha un effetto anti-infiammatorio promettente. E’ noto per fermare il processo di invecchiamento della pelle, ridurre la degenerazione articolare nei reumatismi e l’artrite e persino proteggere contro il cancro e le malattie cardiovascolari. [...]