HomeBENESSERE & SALUTEAnti-aging: la parola alle rockstars degli Anni '60

Anti-aging: la parola alle rockstars degli Anni ’60

Se le persone possono invecchiare con la classe, allora Harlene Goodrich, 80 anni, e Dorothy Kelly, 91 anni, dovrebbero essere considerate le rock star dell’invecchiamento. Queste donne – due estranee provenienti da parti opposte del paese e i poli della politica – concordano le basi su come invecchiare bene:

  • Formare e riformare circoli di amici solidali;
  • Partecipare attivamente a gruppi politici e non;
  • Trovare sbocchi per i talenti creativi;
  • Mantenersi fisicamente attivi;
  • Rimanere emotivamente attivi in ​​modi che ispirano la mente e alimentano lo spirito.

In un momento in cui le donne vivono sempre più a 90 anni e più uomini raggiungono gli anni ’80, l’arte dell’invecchiamento richiede lavoro, pensiero, pianificazione e, sì, spontaneità. Imparare quest’arte è fondamentale, dato che molti americani ora hanno una possibilità realistica di vivere oltre gli 80 anni, ha detto Mark Williams, un medico curante del New Hanover Regional Medical Center di Wilmington, NC, e autore di “The Art and Science of Aging Well: Una guida per un corpo sano, mente e spirito”. “Non penso che diamo abbastanza rispetto a ciò che serve per invecchiare bene – finché non succede a te”, ha detto Anne Newman, 62 anni, professore e presidente di epidemiologia presso la Graduate School of Public Health dell’Università di Pittsburgh. “È un equilibrio tra combatterlo e accettarlo che richiede una grande quantità di grazia e coraggio. E umorismo. Forse, umorismo più di tutti”.

Goodrich, un ex insegnante di scuola che vive a Seal Beach, in California, incontra ancora regolarmente i suoi amici che si sono ritirati dall’insegnamento. Quando il gruppo si è riunito di recente per uno scambio di biscotti vacanza, Goodrich – che ha avuto una grave chirurgia alla schiena e un intervento chirurgico al ginocchio negli ultimi dieci anni – ha sentito diverse donne, di età compresa tra i 65 e gli 83 anni, lamentarsi dei loro dolori e problemi. Interruppe la discussione e disse che avrebbero fatto il giro del tavolo e avrebbero dato a ciascuna donna cinque minuti per lamentarsi dei suoi problemi. Fu allora che tutti scoppiarono a ridere, ricordò Goodrich. “L’umorismo è una cosa importante quando raggiungi il punto della tua vita quando ogni settimana contiene almeno un appuntamento dal medico”, ha detto. L’umorismo non è meno importante per Kelly, che compie 92 anni in ottobre. “Ho sempre preferito guardare alle cose felici della vita”, dice. Forse la chiave della longevità è la sua capacità di ridere delle cose a cui tanti altri si sottopongono. “Quando spengo la luce di notte, spengo il mondo.”

Non importa che le due donne siano politicamente opposte.

Goodrich ha battuto il fondo della sua vecchia casa in California, a pochi isolati dalla spiaggia per unirsi alla marcia delle donne a Washington, DC, l’anno scorso. Kelly, una farmacista in pensione che vive nella zona di Pittsburgh, è stata la prima donna repubblicana eletta nel consiglio comunale nel suo distretto democratico – all’età di 78 anni – poi è stata rieletta all’età di 81 anni. E lei ancora aiuta con la registrazione degli elettori. Non importa quale partito politico tu supporti: ciò che conta di più è che ti interessi abbastanza per essere coinvolto, entrambe le donne sono d’accordo. Entrambe le donne dicono che la chiave per invecchiare bene è iniziare positivamente il processo quando sei ancora giovane, rimanendo impegnato con le persone e con attività stimolanti. “L’invecchiamento inizia quando sei più giovane e continua quando sei più grande”, ha detto Kelly, che vive in un villaggio di pensionati fuori Pittsburgh. Per anni, Kelly è stata conosciuta per la sua cucina e le sue feste. Ha invitato otto membri della famiglia per la Pasqua, il Ringraziamento e le cene di Natale dello scorso anno che ha preparato nel suo appartamento.

Una sera ha superato se stessa per le vacanze ospitando 20 persone del suo villaggio di pensionamento per una torta alle noci preparata da zero. Fa ancora i suoi acquisti e si guida al supermercato. Goodrich insiste sul fatto che raggiungere gli 80 non si è sentito limitante ma, piuttosto, stimolante. Recentemente ha festeggiato con i suoi due figli e sette nipoti in un bed and breakfast nel paese dei cavalli del Kentucky. Durante la cena dell’80° compleanno, i suoi figli l’hanno sorpresa con un sosia di Elvis che ha cantato “Love Me Tender”. Goodrich, che a 50 anni è tornata a scuola per ottenere un master in scrittura professionale presso la University of Southern California, ha vinto numerosi concorsi di sceneggiatura, e questi spettacoli sono stati prodotti in tre diversi festival. Ha anche auto-pubblicato un libro per bambini all’età di 60 anni. “Nessuno diventa improvvisamente vecchio”, ha detto Goodrich. “Penso che siamo tutti sulla strada della vita, potrei essere vecchio per anni, ma sono la stessa persona che ha vissuto la stessa vita, la chiave è partecipare a ogni tappa lungo il cammino.”

A volte quella partecipazione è dolorosa. Sia Goodrich che Kelly sono vedove. Kelly ha perso suo marito, George, solo due settimane prima di quello che sarebbe stato il loro 50° anniversario di matrimonio. Si sono conosciuti come studenti in una scuola di farmacia, si sono sposati, hanno avuto due figli e hanno viaggiato per il mondo insieme. Goodrich e il marito Michael hanno documentato l’inizio della loro passeggiata dal confine messicano sulla costa della California nel gennaio 1983. Dopo la morte di George, Kelly ha iniziato a scrivere lettere quotidiane per quasi due anni, il che l’ha aiutata attraverso la perdita. “Ho un’intera pila di lettere, ma non sono sicuro che qualcuno voglia vederle”, ha detto. Goodrich perse il suo secondo marito, Michael, anche lui insegnante, dopo 33 anni di matrimonio, ma non prima che i due realizzassero un’incredibile impresa: camminare nello stato della California. Lo hanno fatto per molti anni a pezzi nel 1983, e alla fine hanno completato il lungo viaggio da San Diego al confine con l’Oregon nel 2005, quando Goodrich aveva 68 anni. Ma non ha finito di esplorare. Non ha finito di stabilire obiettivi. Non ha fatto crescere. Goodrich ha portato la sua famiglia in Valle della Loira in Francia nel 2016. Lavora con un personal trainer due volte alla settimana e cammina ogni giorno, spesso in spiaggia.

E recentemente ha preso l’ukulele e frequenta una classe normale. Kelly, nel frattempo, tiene regolarmente conferenze su personaggi storici da Benjamin Franklin a Betsy Ross, poi dona le sue tariffe per la protezione di una chiesa del 18° secolo che si trova ancora non lontano da dove vive. Neil Rosenthal, autore e consulente nell’area di Denver, ha un termine semplice per ciò che spinge Kelly e Goodrich a continuare a realizzare cose così grandi negli anni ’80 e ’90: un senso di meraviglia. “Se non fai questo genere di cose, invecchierai e se farai queste cose, invecchierai ancora, ma molto più lentamente”, disse Rosenthal. Invecchiare bene, ha detto Rosenthal, è qualcosa che deve essere imparato. “Si tratta di separare ciò che conta da ciò che non lo è. Alla fine, si tratta di quella volontà – se non del desiderio – di avere divertimento, anche nei tuoi anni ’80, ’90 e, forse, oltre”. Divertimento? Aspettare. Chi equipara l’invecchiamento con divertimento? Bene, non molto tempo prima della chirurgia spinale e della sostituzione del ginocchio, Goodrich ha fatto il giro di zip quando aveva 70 anni. Per paura – o per un senso di troppo conforto – la maggior parte delle persone anziane dice di no a così tante opportunità che vengono messe di fronte a loro, ha aggiunto Goodrich.

Si vede che queste due donne hanno capito tutto della vita…..

  • a cura del Dr. GIanfrancesco Cormaci, PhD, specialista in Biochimica Clinica.
Dott. Gianfrancesco Cormaci
- Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1998 (MD Degree in 1998) - Specialista in Biochimica Clinica nel 2002 (Clinical Biochemistry residency in 2002) - Dottorato in Neurobiologia nel 2006 (Neurobiology PhD in 2006) - Ha soggiornato negli Stati Uniti, Baltimora (MD) come ricercatore alle dipendenze del National Institute on Drug Abuse (NIDA/NIH) e poi alla Johns Hopkins University, dal 2004 al 2008. - Dal 2009 si occupa di Medicina personalizzata. - Guardia medica presso strutture private dal 2010 - Detentore di due brevetti sulla preparazione di prodotti gluten-free a partire da regolare farina di frumento immunologicamente neutralizzata (owner of patents concerning the production of bakery gluten-free products, starting from regular wheat flour). - Responsabile del reparto Ricerca e Sviluppo per la società CoFood s.r.l. (leader of the R&D for the partnership CoFood s.r.l.) - Autore di un libro riguardante la salute e l'alimentazione, con approfondimenti su come questa condizioni tutti i sistemi corporei. - Autore di articoli su informazione medica e salute sui siti web salutesicilia.com, medicomunicare.it e in lingua inglese sul sito www.medicomunicare.com
- Advertisment -
spot_img
spot_img

ARTICOLI PIU' LETTI